2021: l’Anno di San Giuseppe

Lo scorso 8 dicembre, in occasione del 150° anniversario della dichiarazione di san Giuseppe quale patrono della Chiesa universale, il Santo Padre con la Lettera Apostolica “Patris corde”, ha indetto uno speciale anno dedicato al Santo che “con cuore di padre” ha accolto e amato Gesù, il Figlio di Dio incarnatosi dalla vergine Maria per opera dello Spirito Santo per essere il nostro Salvatore.
Come ricorda il Pontefice: “Con cuore di padre: così Giuseppe ha amato Gesù, chiamato in tutti e quattro i Vangeli «il figlio di Giuseppe». I due Evangelisti che hanno posto in rilievo la sua figura, Matteo e Luca, raccontano poco, ma a sufficienza per far capire che tipo di padre egli fosse e la missione affidatagli dalla Provvidenza”.

Tutti possono trovare in San Giuseppe, l’uomo che passa inosservato, l’uomo della presenza quotidiana, discreta e nascosta, un intercessore, un sostegno e una guida nei momenti di difficoltà. San Giuseppe ci ricorda che tutti coloro che stanno apparentemente nascosti o in “seconda linea” hanno un protagonismo senza pari nella storia della salvezza. 

Papa Francesco, Patris Corde

Le celebrazioni in Terra Santa

L’Ordine dei Frati Minori vanta fin dai primi secoli una lunga tradizione di affetto e devozione verso l’umile falegname di Nazareth, a partire da S. Antonio di Padova per il quale Giuseppe “raffigura il cristiano che, inserito nella Chiesa per la fede in Cristo, deve crescere di bene in meglio e portare frutti di vita eterna” (Sermoni, Ss. Innocenti, 2) e S. Bernardino da Siena, che lo presenta come colui che “fu scelto dall'eterno Padre come fedele nutrizio e custode dei suoi principali tesori, il Figlio suo e la sua sposa, e assolse questo incarico con la più grande assiduità” (Disc. II su S. Giuseppe).

Per celebrare degnamente questo anno dedicato a san Giuseppe, la Custodia di Terra Santa ha deciso di dare particolare solennità alla annuale festa di San Giuseppe e di organizzare delle liturgie speciali, come ha spiegato il Custode di Terra Santa in una Lettera ai frati

Liturgie nei Luoghi Santi

Nazaret, 15-16-17 marzo 2021 - Triduo in preparazione alla festa di San Giuseppe
Ore 18:00 (ora locale) - Messa in inglese (15 marzo), spagnolo (16 marzo), italiano (17 marzo).

Nazaret, 18 marzo 2021 - Vigilia della Solennità di San Giuseppe
Ore 17:30 (ora locale) - Entrata solenne del Custode di Terra Santa nella Basilica dell'Annunciazione 
Ore 18:00 (ora locale) - Primi Vespri di San Giuseppe nella Basilica dell'Annunciazione 
Ore 20:30 (ora locale) - Fiaccolata con il Rosario di San Giuseppe dalla Grotta dell'Annunciazione alla Cripta della Sacra Famiglia
Scarica il sussidio liturgico della celebrazione qui.
Segui la diretta streaming sulla nostra pagina Facebook.
Leggi l'omelia del Custode di Terra Santa.

Nazaret 19 marzo 2021 - Solennità di San Giuseppe, sposo della B. Vergine Maria
Ore 7:15 (ora locale) - Messa in arabo
Ore 10:30 (ora locale) - Messa in italiano presieduta dal guardiano
Ore 10:30 (ora locale) - Messa solenne in latino, presieduta da Fr. Francesco Patton, ofm, Custode di Terra Santa nella chiesa di San Giuseppe con processione alla Cripta.
Ore 12:00 (ora locale) - Angelus nella Cripta della chiesa di San Giuseppe
Ore 15:00 (ora locale) - Messa in spagnolo
Ore 16:00 (ora locale) - Messa in inglese
Ore 18:00 (ora locale) - Messa solenne in arabo, presieduta da Fr. Francesco Patton, ofm, Custode di Terra Santa nella chiesa di San Giuseppe con processione alla Cripta.
Scarica il sussidio liturgico della celebrazione qui.
Segui la diretta streaming sulla nostra pagina Facebook.
Leggi l'omelia del Custode di Terra Santa.

Betlemme, 1 maggio 2021 - San Giuseppe Lavoratore
Programma da definire

The Franciscan Friars during the celebration for the solemnity of St. Joseph, Nazareth 2020
The Franciscan Friars during the celebration for the solemnity of St. Joseph, Nazareth 2020

Il messaggio del Custode di Terra Santa

“Come Frati minori, affidiamoci all’intercessione e ispiriamoci all’esempio di questo Santo, singolare modello di minorità, che ha saputo coniugare la spiritualità del silenzio con quella dell’operosità, come ci ha ricordato papa Francesco [...].

Impariamo da questo grande Santo anche cosa significhi vivere un’autentica paternità spirituale, che sa suscitare amore perché sa esprimere l’umiltà del servizio, che conosce il registro della fermezza ma anche quello della tenerezza, che sa educare all’obbedienza perché la pratica con fiducia, che sa vivere la dimensione dell’accoglienza realizzando la giustizia di Dio, che sa mettere in atto un coraggio creativo quando le circostanze lo richiedono, che conosce la grazia e la disciplina del lavoro, che sa impegnarsi nell’ombra e nel nascondimento anziché cercare le luci della ribalta”.

Fr. Francesco Patton, Custode di Terra Santa
Lettera ai Frati della Custodia di Terra Santa
Gerusalemme, 11 marzo 2021

I Santuari della Terra Santa dedicati a San Giuseppe

Tra i tanti santuari che la Custodia di Terra Santa ha la grazia di custodire, ce ne sono anche alcuni dedicati a san Giuseppe, sposo della Vergine Maria e padre putativo di nostro Signore Gesù Cristo.

Nazaret

A Nazaret i frati della Custodia custodiscono non solo la Grotta dell’Annunciazione ma anche la casa di san Giuseppe, quella “santa e dolce dimora / dove Giuseppe addestra / all'umile arte del falegname / il Figlio dell'Altissimo” (Inno del Breviario).

Scopri di più

Betlemme

A Betlemme una pluralità di luoghi richiamano la silenziosa ma preziosa presenza di Giuseppe accanto a Maria nel mistero dell’Incarnazione: dalla Gotta della Natività alla Grotta di san Giuseppe, dalla “Casa” di san Giuseppe alla Grotta del Latte.

Scopri di più

Salve, custode del Redentore,
e sposo della Vergine Maria.
A te Dio affidò il suo Figlio;
in te Maria ripose la sua fiducia;
con te Cristo diventò uomo.
O Beato Giuseppe, mostrati padre anche per noi,
e guidaci nel cammino della vita.
Ottienici grazia, misericordia e coraggio,
e difendici da ogni male. Amen.

Preghiera a San Giuseppe
Papa Francesco, "Patris Corde"

Documenti Pontifici su San Giuseppe