Seconda giornata capitolare

La seconda giornata del Capitolo si è aperta con la santa Messa che è stata presieduta dall’Amministratore Apostolico del Patriarcato di Gerusalemme, Mons. Pierbattista Pizzaballa, che durante l’omelia ha rivolto ai frati della Custodia di Terra Santa uno speciale ringraziamento per il loro ruolo e ministero in questa Terra e nella Chiesa.

Ha ricordato le difficoltà che minacciano oggi le nostre comunità e la vita di fede all’interno di tutta la Chiesa, incoraggiando a non arrendersi e ad andare avanti con decisione e con uno sguardo di speranza, evitando di chiudersi in particolarismi. Ha inoltre raccomandato di essere pastori e modelli per i fedeli, fuggendo invece l’atteggiamento da padroni e semplici amministratori. Ha anche auspicato una collaborazione tra le varie Chiese, perché l’unità sarà l’unica carta vincente contro le varie problematiche e fratture presenti nella società odierna. Ha infine augurato a tutti i presenti un buon lavoro all’interno del Capitolo.
Durante la mattinata i frati capitolari hanno avuto come tema centrale l’economia della Custodia e l’attività dell’Economato, con i progetti realizzati nel triennio; mentre nel pomeriggio sono stati coinvolti nell’ascolto dell’esposizione del Ministro della Regione S. Paolo e successivamente hanno trattato una proposta relativa al centro di studi orientali del Muski. Quindi dopo una giornata intensa di lavoro, i frati si sono ritrovati nella chiesa di S. Salvatore per la celebrazione dei Vespri.