Onomastico del Padre Custode

Il giorno 6 di febbraio, memoria dei martiri del Giappone santi Pierbattista Pizzaballa, Paolo Miki e compagni, nel convento di S. Salvatore abbiamo festeggiato l’onomastico del Padre Custode e di fra Armando Pierucci, organista della Custodia. La celebrazione eucaristica è iniziata verso mezzogiorno, ed è stata presieduta dal P. Custode con la partecipazione di numerosi concelebranti e fedeli. Nell’omelia fra Pierbattista Pizzaballa ha messo in risalto il valore della croce nei momenti difficili della vita, sull’esempio del suo patrono che diede la vita per Cristo. Ed ha sottolineato la frase del Vangelo “Io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo”: dal momento che molte volte siamo tentati di accusare una presunta assenza di Cristo, la nostra fede ci deve aiutare a ricordare e aver presente la Sua promessa di accompagnarci sempre nel nostro cammino. Al termine dell’eucaristia, poi, il Custode ha espresso la sua gratitudine sincera per la presenza di tanti amici e per l’appoggio delle loro preghiere nel suo difficile compito.

Quindi si è passati al refettorio per un pasto fraterno. Dopo la benedizione, il guardiano Jerzy Kraj ha voluto pronunciare alcune parole di omaggio a fra Pierbattista Pizzaballa e a fra Armando.

Inoltre, cogliendo l’occasione di questo giorno di festa, si è voluto esprimere un affettuoso riconoscimento e tanta gratitudine a fra Vincenzo Grzyska, alla vigilia del suo ritorno in Provincia, per i 18 anni spesi al servizio della Custodia. Fra Pierbattista Pizzaballa si è unito al ringraziamento per la lunga presenza di fra Vincente al santuario del Monte Tabor dando lettura della lettera di commiato.

Antonio Alba