Quarta giornata capitolare

 

La quarta giornata del Capitolo è iniziata sempre con la celebrazione della santa Messa, questa volta presieduta dal Nunzio Apostolico di Israele e Delegato Apostolico per Gerusalemme e la Palestina; nella celebrazione si è fatta la memoria di S. Benedetto e, agganciandosi a questa, Mons. Leopoldo Girelli ha fatto l’elogio di due figure di santi quali proprio S. Benedetto e S. Francesco, che hanno trovato due differenti modi di vivere la propria fede. Il primo nel ritiro dalla vita mondana, per dedicarsi alla preghiera, alla predicazione e al lavoro, all’interno del monastero; mentre il secondo, attraverso la donazione della propria vita nelle strade del mondo. Proprio a noi francescani ha quindi rivolto il suo augurio affinché possiamo imparare da queste grandi figure di santi, in particolare dal nostro padre San Francesco, a donare la vita in maniera totale, come Dio stesso ha fatto e continua a fare per ciascuno di noi.

I lavori sono iniziati in aula alle ore 9.00 con l’esposizione delle Segreterie di due Commissioni: quella per le Missioni e l’Evangelizzazione, seguita da quella per i Luoghi Santi. Dopo di che i frati hanno continuato il dibattito sulle relazioni ascoltate dividendosi in gruppi, che hanno poi riportato in aula nella prima sessione pomeridiana. Nell’ultima sessione della giornata i frati capitolari hanno nuovamente partecipato alla presentazione di due relazioni: del Dipartimento delle Risorse Umane e infine di Giustizia, Pace e Integrità del Creato. I Capitolari sono giunti al cuore della settimana e si preparano a vivere domani mattina l’elezione dei Discreti che formeranno il nuovo Governo della Custodia con il Padre Custode e il Vicario.