L’Istituto Magnificat: un centro d'eccellenza musicale

Ogni anno KolHaMusica, la stazione radiofonica nazionale dello stato di Israele alla quale si sintonizzano tutti gli esperti e appassionati di musica classica del paese, organizza un concorso per individuare i giovani talenti che saranno i futuri protagonisti della scena musicale. 

Diretto dal leggendario professore Alexander Tamir dell’Accademia di Gerusalemme, il concorso chiamato “Rivolti al futuro”, vede la partecipazione di studenti provenienti dai più importanti e conosciuti conservatori d’Israele. 
Realizzato con il supporto del Ministero della Cultura e del Comune di Gerusalemme, “Rivolti al futuro” è una delle competizioni nazionali più rilevante.

L’edizione di quest’anno è stata vinta da Mohammad Al-Sheikh, studente di pianoforte del Magnificat. 
Entrato al Magnificat nel 2013, Mohammed ha iniziato a studiare sotto la guida della professoressa Emma Spitkovsky e subito ha dimostrato un talento eccezionale. Nonostante la giovanissima età, ha vinto numerosi premi sia in Israele sia all’estero (Messico, Estonia, Polonia) e ha partecipato a Masterclass condotte da personaggi di spicco nell'ambito della musica classica contemporanea come Daniel Baremboim, Murray Perahia e Tatiana Zelikman. 

La cerimonia di premiazione del concorso “Rivolti al futuro” ha avuto luogo mercoledì, 19 Dicembre, presso il Teatro Sherover di Gerusalemme. Per l’occasione Mohammed ha suonato il Concerto N. 3 per pianoforte di Beethoven, accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Gerusalemme diretta dal Maestro Yaron Gottfried. La sua interpretazione ha convinto la platea ed è stata salutata accolta da applausi e dimostrazioni di ammirazione. 

Insieme agli altri vincitori del concorso — AmirRon (secondo posto) e Dani Devornik (terzo posto) — Mohammed avrà l’onore di suonare con l’Orchestra nella prossima stagione concertistica e parteciperà a concerti che saranno trasmessi dal vivo da Kol-HaMusica. 

L'Istituto Magnificat di Gerusalemme è una scuola di musica fondata  da Fr. Armando Pierucci  nel cuore della Città Vecchia di Gerusalemme nel 1995. Unica nel suo genere, promuove lo studio della musica offrendo una preparazione professionale ma è soprattutto un luogo di dialogo e di educazione alla convivenza pacifica, in cui bambini e ragazzi musulmani, cristiani ed ebrei studiano assieme, uniti dalla passione per la musica. La scuola in questo momento ospita oltre 200 giovani allievi e circa 18 professori, con un successo crescente. Al Magnificat si insegna: Pianoforte, Violino, Viola, Violoncello, Organo, Canto, Chitarra, Composizione, Flauto, Percussioni, Musica Corale, Solfeggio e Storia della Musica.

Questo primo posto di Mohammed rappresenta un traguardo importante per il Magnificat: la sua vittoria conferma che la scuola di musica della Custodia di Terra Santa, fondata solo venticinque anni fa, è un centro di eccellenza capace di formare musicisti in grado di competere sulla scena internazionale.