L’Arcivescovo Filoni, da Nunzio Apostolico in Baghdad a Manila

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 26 febbraio 2006.- Benedetto XVI ha nominato Nunzio Apostolico nelle Filippine l’Arcivescovo Fernando Filoni, finora Nunzio Apostolico in Iraq e Giordania, secondo quanto reso noto questo sabato dalla Sala Stampa della Santa Sede.

Come rappresentante del Papa a Baghdad dal 2001, monsignor Filoni, a differenza della maggioranza dei diplomatici, aveva deciso di non abbandonare l’Iraq una volta iniziate le operazioni militari guidate dagli Stati Uniti che hanno condotto alla caduta del regime dittatoriale di Saddam Hussein.

Con questo gesto, il presule, di 59 anni, aveva voluto manifestare la vicinanza del Papa alla Chiesa e alle popolazioni locali durante i bombardamenti e nel periodo successivo di ricostruzione del Paese martoriato.

Il 29 gennaio scorso, nel pieno delle proteste contro le vignette su Maometto pubblicate inizialmente su un quotidiano danese, la sua residenza, la Nunziatura Apostolica in Baghdad, è stata oggetto di un attentato con una auto-bomba, che ha provocato numerosi danni all’edificio, senza causare fortunatamente alcuna vittima.

Monsignor Filoni ha una buona conoscenza della realtà esistente nelle Filippine, poiché prima di essere inviato come Nunzio in Iraq, era stato consigliere culturale della Nunziatura in Manila.

La sua nomina come Nunzio Apostolico nelle Filippine ha luogo dopo l’annuncio del fallimento di un golpe in questo Paese. In questo incarico, monsignor Filoni sostituisce monsignor Antonio Franco, nominato Nunzio Apostolico in Israele e Cipro e Delegato apostolico in Gerusalemme e Palestina.