Tv2000 e Christian Media Center, una nuova avventura insieme

Tv2000 e Christian Media Center cominciano una nuova avventura insieme. E per l’avvio ufficiale è arrivato a Gerusalemme il presidente dei vescovi italiani, il Cardinale Gualtiero Bassetti. E’ stato cosí inaugurato il nuovo ufficio di corrispondenza di Tv2000, la televisione della Conferenza Episcopale Italiana, coordinato dalla giornalista Alessandra Buzzetti.

Si trova all’interno dei locali del Christian Media Center: quella che si apre sarà un’avventura che vedrà collaborare le due realtà. Fin dalla sua nascita, infatti, il centro media della Custodia di Terra Santa si è posto l’obiettivo dare supporto e ospitalità ai giornalisti e ai mezzi di comunicazione cattolici di tutto il mondo, promuovendo uno scambio reciproco sul piano editoriale.

Fr. Dobromir Jasztal, ofm
Vicario Custodia di Terra Santa

"Questa idea ha preso corpo, si è realizzata, nel 2008, ed è andata crescendo in tutti questi anni con la divulgazione del messaggio di Terra Santa.
Siamo sempre preoccupati di raggiungere più persone possibili per trasmettere questo messaggio, tuttavia non è tanto il numero che è importante, ma è il fatto di raggiungere le persone, a cui possiamo offrire l’occasione di avere un incontro personale con la Terra Santa."

E proprio dell’attenzione alle persone ha parlato anche Vincenzo Morgante, direttore di Tv2000, quando l’ha definita una televisione “che cerca di qualificarsi per i contenuti e di ricordare che dietro ad uno schermo ci sono persone in carne ed ossa: a quelle – ha specificato - ci vogliamo rivolgere”.

S. Em. Card. Gualtiero Bassetti
Presidente della Conferenza Episcopale Italiana (CEI)

"La comunicazione se è fatta bene favorisce la comunione, e la comunione non è altro che la vita di Dio riproposta all’umanità. Mi sembra poi che essere innervata nella Custodia francescana di Terra Santa sia un valore aggiunto per la nostra televisione.
Quando mi hanno detto di dire una parola ufficialmente, come presidente della CEI, ho capito che questa era un’inaugurazione importante, anche se non aggiunge nulla a quello che egregiamente voi state già facendo."