Purtroppo, ancora una volta

una frase blasfema scritta sul cancello d'ingresso del Convento francescano del Cenacolino.