Peregrinazione al Fiume Giordano 2005

Questa mattina si è svolta la tradizionale peregrinazione al fiume Giordano, per commemorare il Battesimo di Gesù ad opera di Giovanni Battista. L’ultimo giovedì del mese di ottobre è infatti l’unico giorno dell’anno in cui è possibile compiere questa peregrinazione, essendo la zona sotto continua sorveglianza militare.

Grande è stato il concorso di fedeli cristiani, provenienti da tutte le parrocchie francescane, tanto della Giudea, come della Galilea, e la presenza dei frati minori della Custodia di Terra Santa ha garantito l’animazione liturgica. Dopo la processione al canto del Lauda Jerusalem, si è celebrata a pochi passi dal fiume una solenne S. Messa, presieduta dal M. Rev. P. Artemio Vitores, Vicario Custodiale, e concelebrata dai numerosi sacerdoti intervenuti per l’occasione.

Durante la celebrazione è stata molto suggestiva la rinnovazione delle promesse battesimali, fatta nel luogo stesso del Battesimo del Signore.
Alla fine della celebrazione eucaristica, dopo una breve sosta sulla riva del fiume per bagnarsi con le sue acque santificate dalla immersione in esse di Gesù, tutti ci si è diretti a Gerico per ricordare il fatto evangelico caratterizato dalle tentazioni subite dal Signore sul monte.
Davanti all’ingresso del monastero greco ortodosso nella cui chiesa si conserva il luogo tradizionale delle tentazioni di Gesù, è stato proclamato il Vangelo (Mt 4, 1-11) in italiano, spagnolo ed inglese. Quindi ognuno è andato a pregare silenziosamente nel santuario. Con l’offerta di una bibita fresca da parte dei monaci greco ortodossi si è conclusa la significativa giornata di preghiera.