Ottobre Organistico a San Salvatore

Tutti i giovedì alle ore 18
Concerto inaugurale il 6 ottobre con Haig Aram Vosgueritchian,
già studente del Magnificat Institute di Gerusalemme


Il prestigioso organo “Rieger” della chiesa di San Salvatore a Gerusalemme in questo periodo è molto contento: egli sa che, come ogni anno nel mese di ottobre, abili mani trarranno dai suoi registri e dalle sue canne suoni meravigliosi. Infatti tutti i giovedì di ottobre avrà luogo nella chiesa di San Salvatore a Gerusalemme alle ore 18 l’annuale rassegna dei “Concerti d’Organo” organizzata dall’Istituto Musicale “Magnificat” della Custodia di Terra Santa.

La caratteristica di questa manifestazione è quella di associare nella stessa edizione concertisti di esperienza internazionale con giovani musicisti all’inizio della loro carriera. Con grande soddisfazione e legittimo orgoglio il concerto di inaugurazione di giovedì 6 ottobre è stato affidato a Haig Aram Vosgueritchian, nato a Gerusalemme e cresciuto musicalmente al Magnificat. Haig ha incominciato a studiare pianoforte e organo con P.Armando Pierucci, fondatore e direttore del Magnificat e organista del Santo Sepolcro, per poi perfezionarsi presso il Conservatorio di Vicenza dove il 4 luglio di quest’anno ha conseguito il Diploma Accademico con il massimo dei voti. Attualmente il maestro Vosgueritchian è organista titolare e direttore del coro della Basilica dell’Annunciazione a Nazaret e insegna musica presso il Magnificat e lo Studium Biblicum Franciscanum.

Egli è il primo esempio della realizzabilità del progetto di P. Pierucci e della Custodia di Terra Santa, che all’inizio poteva sembrare una scommessa azzardata: far nascere a Gerusalemme nella Città Vecchia una scuola di musica a servizio della comunità locale (il Magnificat) che formasse i professionisti del settore e permettesse loro di vivere con la musica. Quello che in occidente è problematico, in Terra Santa è possibile: investire su istruzione, musica, cultura è un’operazione virtuosa che genera non solo un ritorno nei termini di una maggiore qualità della vita sociale, ma anche di tipo economico.

Per il secondo concerto di giovedì 13 ottobre arriva dall’Italia Eugenio Maria Fagiani. Fagiani si esibisce regolarmente in Europa, Stati uniti e Canada ed è invitato regolarmente, quale docente, a tenere conferenze e masterclasses sia d'interpretazione che d'improvvisazione presso prestigiose istituzioni musicali Europee e Nordamericane quali la Trinity Hall (Cambridge University, UK) ed il Royal Canadian College of Organists di Toronto. Dal 2008 è l’Organista Aggiunto del Santuario Francescano della Verna, Arezzo. A questo incarico ha aggiunto nel 2010 quello di Organista Titolare della Chiesa Prepositurale “S. Ambrogio” di Merate, Lecco, e dallo stesso anno collabora come organista con l'Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi”, insieme alla quale ha recentemente eseguito il “War Requiem” di Benjamin Britten al Teatro alla Scala di Milano. Come compositore i suoi lavori comprendono lavori per gruppi da camera, per organo e per orchestra.

Vincent De Pol è il terzo organista della rassegna e si esibirà giovedì 20 ottobre. In realtà egli si chiamerebbe Zygmund Strzep, ma data l’impronunciabilità del nome preferisce presentarsi col nome d’arte di Vincent De Pol. De Pol –lo dice il nome stesso- è polacco, ma ora risiede stabilmente in Germania ed è considerato uno dei migliori organisti tedeschi. Il suo percorso musicale comprende studi all'Accademia di Musica “Fryderyk Chopin” di Varsavia e alla “Hochschule für Musik und Theater” di Amburgo. Le sue acclamate esibizioni concertistiche lo hanno portato ogni anno in giro per il mondo. Ha partecipato a famosi festival organistici internazionali ed ha effettuato registazioni radiofoniche e televisive ed incisioni su CD in Africa, Australia, Europa, Centro e Sud America, Nuova Zelanda, Israele, Canada e U.S.A.

Il concerto di chiusura di giovedì 27 ottobre sarà eseguito -quest’anno come l’anno scorso- da Roman Krasnovsky. Krasnovsky risiede in Israele da quando nel 1990 immigrò provenendo dall’Ucraina, dove è nato nel 1955. Egli insegna piano al conservatorio di Carmiel dopo aver insegnato alla Rubin Academy di Gerusalemme. Ha iniziato lo studio dell’organo quando la sua carriera di pianista e clavicembalista era già bene avviata, tanto da accompagnare la violinista di fama internazionale Viktoria Mullova. Krasnovsky si esibisce sui migliori organi di Olanda, Svizzera, italia, Germania, Inghilterra, Belgio e Stati Uniti; e quindi anche a San Salvatore, dove –a detta di molti- c’è il miglior organo della Terra Santa.