La visita in Terra Santa del neo Ministro Generale dell'Ordine dei Frati Minori

Fr. Massimo Fusarelli - Assisi, October 4, 2021 (photo OFM.org)
Fr. Massimo Fusarelli - Assisi, October 4, 2021 (photo OFM.org)

Inizia oggi, mercoledì 20 ottobre, la visita in Terra Santa del neo Ministro Generale dell'Ordine dei Frati Minori Fr. Massimo Fusarelli e del Vicario Generale dell’Ordine Fr. Isauro Covili. Fino al 25 ottobre il successore di San Francesco d’Assisi - eletto a Roma lo scorso 13 luglio - visiterà, per la prima volta dalla sua elezione, i luoghi santi legati allo Status Quo e diverse realtà in cui sono impegnati i francescani di Terra Santa.

Il fitto programma prevede che il Ministro Generale inizierà la sua visita a Gerusalemme con l'ingresso solenne nella basilica del Santo Sepolcro, accolto dal Custode di Terra Santa Fr. Francesco Patton.

La mattina del 21 ottobre presiederà una messa nell’Edicola del Santo Sepolcro e più tardi incontrerà i giovani frati in formazione nel convento di San Salvatore. Il giorno successivo tutti i frati della Custodia di Terra Santa avranno la possibilità di riunirsi per incontrare il Ministro Generale, che nel pomeriggio parteciperà anche alla consueta via crucis per le strade della città vecchia di Gerusalemme.

Il 23 ottobre Fr. Massimo Fusarelli sarà impegnato a Betlemme per l’Ingresso solenne nella basilica della Natività e la processione nella grotta con i frati della Custodia. L’ultimo giorno prima della partenza, il 24 ottobre, il Ministro Generale si recherà in Galilea per l’ingresso solenne nella basilica dell’Annunciazione, la messa nella basilica superiore e la visita agli altri santuari sul lago di Tiberiade.

Durante la sua permanenza, il Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori incontrerà anche il Patriarca Latino di Gerusalemme Sua Beatitudine Pierbattista Pizzaballa, il Delegato Apostolico Sue Ecc.za Mons. Adolfo Tito Yllana, oltre ai diversi fratelli e sorelle della famiglia francescana in Terra Santa. Fr. Fusarelli dedicherà del tempo anche alla visita di alcuni progetti a favore dei cristiani locali, in cui sono impegnati i francescani, come il Centro Piccirillo a Betlemme e la scuola di Terra Santa a Gerusalemme. 

“Noi sentiamo fortissima la responsabilità che la Chiesa ci ha affidato in Terra Santa - ha detto il Ministro Generale alla rivista Terrasanta -. Non dobbiamo considerare la Terra Santa come una medaglia o una terra che ci appartiene. È un dono che ci è stato affidato e del quale dobbiamo avere grande cura. Innanzitutto, nel continuare a proporre questa vocazione e questo servizio ai frati. Come ministro generale desidero impegnarmi nel proporre questo servizio nelle visite alle varie province dell’Ordine”.

Nell’intervista, che si può leggere online e in versione integrale sul numero di novembre/dicembre 2021 della rivista Terrasanta, Fr. Massimo Fusarelli ha voluto esprimere anche sostegno ai frati della Custodia di Terra Santa di Siria e Libano, dove si recherà presto: “Vedo l’impegno dei frati, il loro attaccamento e la loro fedeltà al popolo che ci è affidato. Cosa dire? Grazie da parte di tutti noi. Siete l’esempio vivente della Buona Notizia che vogliamo annunciare”.

 

Beatrice Guarrera