Un concerto completamente differente dagli altri

Domenica 26 febbraio l’Istituto Magnificat, scuola di musica della Custodia di Terra Santa, ha dato un nuovo concerto a San Salvatore. Un concerto non-stop, che è iniziato alle ore 11 del mattino per terminare alle 17.

In questa occasione sono stati interpretati più di100 brani musicali: al violino, al piano, cantati e perfino danzati.

Una performance questa, per alunni di ogni livello. Ma se la manifestazione non era una novità, lo è stato la forma che essa ha assunto. Infatti gli allievi, per festeggiare il carnevale in una loro forma, si sono esibiti in maschera. Il travestimento doveva essere ispirato al titolo del pezzo musicale che avrebbero interpretato oppure all’epoca o alla personalità del suo compositore. “E’ stato un modo per sviluppare una dimensione festosa, dal momento che in genere i concerti sono eventi molto seri” ha detto Hania Soudah Sabbara, che a fianco di P. Armando Pierucci anima l’Istituto. “Per gli insegnanti le maschere sono state un espediente per stimolare gli allievi a lavorare con serietà, in allegria” ha aggiunto P. Armando. E il pubblico non si è certo annoiato, anzi per i presenti il concerto è stato una giornata di festa, specialmente per le famiglie e i giovani concertisti, poi, tra la gioia di sorprese e trovate.

E il successo è stato tale, che l’avvenimento non mancherà di ripetersi.

MAB